Il Corriere dello Sport prende nota di quello che dovrebbe essere il nuovo Dpcm. Secondo la proposta del Ministro della Salute, Roberto Speranza, le discipline di contatto a livello amatoriale dovrebbero essere vietate in quanto la diffusione delle particelle di saliva espulse dal respiro aumenta durante l’attività fisica. Ciò significa che gli sport di qualsiasi tipo (calcio e derivati, arti marziali, lotta, basket, ecc.) non dovrebbero essere praticati, né all’aperto né al chiuso, ad eccezione del tennis e del padel, che hanno una distanza di sicurezza, e, naturalmente, altri che possono essere praticati separatamente, come il jogging. Almeno per il momento, le palestre o le piscine non sono protette dalle restrizioni e saranno libere di riprendere le loro operazioni, mantenendo un’alta guardia con ingresso su prenotazione e una rigorosa legislazione anticovide.

Status del CTS Tuttavia, su consiglio del Comitato Tecnico Scientifico, è stato richiesto che queste regole siano limitate al solo livello amatoriale, e il governo sembra essere indirizzato a rispettare la proposta (status delle competizioni amatoriali e giovanili in dubbio).

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY