Mamma, papà, ti voglio bene, ma devo obbedire al ragazzo col cappuccio”, è stata l’ultima chiamata del bambino di 10 anni, prima di raggiungere la finestra della casa, strisciare sulla ringhiera del balcone e, nel cuore della notte, lasciarsi scivolare nel vuoto. Il dramma ha stupito l’intera comunità di Napoli e ha creato paura tra amici e conoscenti della famiglia.

“Un dramma che non lasciò indifferente Lorenzo Insigne, che volle dedicare un pensiero ai genitori del bambino: “Esprimo il mio più profondo cordoglio per la perdita del loro amato figlio per la famiglia napoletana. Ti abbraccio e ti sono vicino. RIP piccolo!

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY